Ilaria Filipponi
  di /0 commenti

A lezione di simpatia con Ilaria e la “Filipponi”!

Ciao Ilaria
è un piacere per noi di Mummu Academy avere la possibilità di conoscerti personalmente e di averti tra i nostri docenti. Siamo abituati a vederti in teatro o in tv insieme a tanti altri comici toscani nei panni de “La Filipponi”.

Per prima cosa mi piacerebbe che tu ti presentassi e ci raccontassi qualcosa sia di Ilaria che della Filipponi.

Che dire, sono anni che mi sento vagamente dissociate e questa domanda mi fa capire che probabilmente lo sono davvero (😁). Una mia amica una volta salendo in macchina mi chiese: “Che fai parti? come mai la valigia?” e io…”No, no, sono i vestiti della Filipponi”. La mia amica mi guardò seria e mi rispose: “lo sai che sei tu la Filipponi vero? non è segno buono parlare di se stessi in terza persona!”. Però ormai è così. Io sono Ilaria e la Filipponi è la Filipponi, siamo totalmente diverse: io sono molto riservata e a tratti un po’ timida, mentre lei è l’opposto: esuberante e a tratti aggressiva ma andiamo d’accordo. Meno male, quando ci litigherò per favore chiamate un’ ambulanza e un medico bravo!
Che altro dire. Ilaria nasce in teatro, ho iniziato a calcare i palchi che ero poco più che una bambina, ho portato in scena di tutto da Shakespeare a Pirandello passando da Pratolini e Campanile, nel lontano 1994 fui definita una delle migliori interpreti Beckettiane d’italia, e ho amato molto anche il teatro dialettale che ritengo essere una importantissima ancora di salvezza della nostra cultura popolare e della nostra individualità contro una sempre più dilagante globalizzazione che ci sta facendo perdere la nostra vera identità.
La Filipponi è molto più giovane (beata lei!) è nata circa una quindicina di anni fa con Alessandro Paci che mi vide lavorare una sera e mi volle come co-conduttrice di una trasmissione dal titolo “INCA-Paci al central park” dove conobbi Kagliostro, amico preziosissimo, grazie al quale la Filipponi è cresciuta ed è diventata una comica e una cabarettista.

In questo momento, grazie a te, a Mummu Academy stiamo proponendo due corsi strettamente legati l’uno all’altro il corso Dizione Respirazione e Lettura espressiva e il corso Teatro per adulti. Come ti è venuta la passione per insegnare agli altri ?

Insegnare è bellissimo, dare agli altri la possibilità di imparare a fare quello che ami di più al mondo, trasmettergli la passione, l’amore, la tecnica per poter al meglio esprimere se stessi e vederli piano piano fare i primi passi e migliorare giorno dopo giorno fino a vederli muovere con le proprie gambe: credo sinceramente che non ci sia niente di più gratificante!

Durante i corsi, così come a teatro, si incontrano tante persone. Quale è la cosa più strana  e divertente che ti è capita?

Le cose più buffe mi sono capitate soprattutto dopo che ho iniziato a fare televisione. Una volta una farmacista prendendo una ricetta e vedendo il nome sopra esordisce: “Ilaria Filipponi? Io la conosco un’Ilaria Filipponi, è simpatica da morire mi fa sganasciare!”. Io sorrido, ringrazio e lei…”Lei la conosce?L’ha mai vista?”, “Vagamente…” rispondo sorridendo ma lei insiste! “La deve guardare è in onda tutti i giovedì su Italia 7 col Paci e Kagliostro”. A quel punto mi rendo conto che non mi ha riconosciuta e ridendo le dico: “Quando vado in studio allora glieli saluto!”. Lei si blocca ed esclama: “Oddio che figura, è proprio lei! Mi perdoni ma senza il vestito rosa di lurex non la riconoscevo”. La Filipponi non dovrebbe mai uscire in borghese, neanche per andare in farmacia!

Perché una persona dovrebbe partecipare ad un corso di Dizione?

Bella domanda! Io inizio la prima lezione citando Nietzsche che diceva: “Spesso la gente rifiuta di accettare un’idea solamente perché il tono della voce nella quale è stata espressa non è gradevole” e non c’è niente di più vero!
Fare un corso di Dizione vuol dire imparare ad esprimersi in maniera corretta imparando a modulare la voce per riuscire a catturare e mantenere l’attenzione dei propri interlocutori.

ilaria_filipponi_05Quale è il consiglio principale che dai ai tuoi allievi dei corsi di Teatro per Adulti?

Un passo alla volta! Lavorare sulla dizione vuol dire andare a modificare un’abitudine sbagliata che abbiamo avuto per trenta, quaranta, cinquant’anni, non si può pretendere di cambiarla in un mese, bisogna cambiarla giorno dopo giorno a piccoli passi, finché non diventerà del tutto naturale.

A Mummu Academy proponiamo tanti corsi. Quale corso consiglieresti a chi ha frequentato Dizione e Teatro per continuare il percorso di crescita e sviluppo delle sue capacità relazionali e comunicative?

Sicuramente consiglierei di proseguire seguendo il corso di Parlare in pubblico dove l’allievo può imparare a superare i blocchi emotivi che possono rischiare di compromettere l’esposizione e dove può imparare il linguaggio non verbale componente fondamentale della comunicazione. Anzi lo consiglio caldamente a tutti i miei allievi, presenti e passati perchè se è vero che soprattutto nella nostra società è fondamentale imparare a parlare con chiarezza e con i toni corretti è altrettanto vero che farlo con le spalle incurvate e con una postura remissiva può comunque inficiare il messaggio.

Sempre più spesso all’interno delle aziende vengono proposti laboratori teatrali perché aiutano a comprendere le potenzialità del lavoro in team: insomma il teatro entra nelle aziende per “aiutare a fare gruppo”. 

Assolutamente si! Prima di tutto il teatro è una grandissima forma di aggregazione: “soffrire” tutti insieme, collaborare per la buona riuscita di uno spettacolo è sicuramente una delle forme aggregative migliori che possano esistere, inoltre all’interno delle aziende può essere anche usato come una training per migliorare la produttività e le competenze delle persone. Attraverso l’improvvisazioni e le simulazioni si possono creare delle situazioni ad oc per la gestione del cliente o di situazioni particolarmente critiche e di difficile gestione.
Infine una battuta: fatti una domanda e datti una risposta!

Oh mio Dio !!! é arrivato Marzullo!!! Marzullo noooooooo!!!
Ok, vediamo un po’: cosa chiederebbe Ilaria alla Filipponi?
Ilaria: “Filipponi cosa ne pensi delle risposte che ho dato in questa intervista?”
Filipponi: “Non lo so, non le ho lette e sinceramente non me ne potrebbe fregare di meno!
scusatela mi dispiace: lei è fatta così, ma non è cattiva!

 

Grazie Ilaria!

Dal 2009 CoFounder Mummu Academy - Agenzia formativa, il primo low cost dei corsi di formazione in Italia. Dal 2002 Consulente e formatore sul tema del Public Speaking rivolto in particolare a politici, imprenditori e professionisti.